Bangkok da visitare…almeno una volta

Mi Piace. Mi piace Bangkok, mi piace la Tailandia e ci ritornerei all’infinito. Bangkok è immensa e racchiude in sé il fascino delle megalopoli moderne, che incontrano il mistico e la tradizione. Il caldo umido che ti sbatte in faccia uscendo dall’aeroporto, i vicoli un pò sporchi, disordinati e mal frequentati dove per caso si trova il tuo albergo; ma allo stesso tempo una strana sensazione di sicurezza, nonostante i soliti “furbetti” che provano a venderti la qualunque o a fregarti sulle presunte chiusure dei siti turistici (ma dove non ci sono?!).

Erewan Shrine

Il cibo in strada che non si sa cosa sia, ma che è buono da impazzire (e no, non ci è mai venuto il mal di pancia!), il casino notturno delle vie dei locali come Khao San Road, i tuk tuk che sfrecciano da ogni parte, motorini in prima linea per il del via dei semafori, metropolitane di ultima generazione, pulite ed efficienti. Tassisti, che poverini, nella maggior parte dei casi capiscono e leggono poco o nulla di inglese e che, vista la vastità della città, non sanno dove portarti e finiscono per girare in tondo, fino ad un tuo: “Ok, noi scendiamo qua, la strada la sappiamo.”

I mercati notturni che spuntano ovunque, i mega centri commerciali, che sai come sei entrato ma non riesci più ad uscirne. Templi e riti religiosi agli angoli delle strade, barche che sfrecciano nei mille canali presenti in città.

Bella, Bangkok è affascinante.

Street Food. Molto Street.

Quello di cui forse non mi ero resa conto la prima volta che decisi di visitarla, erano le distanze, i tempi per arrivare da un punto all’altro della città. Tanto da non essere ancora riuscita a visitare uno dei templi più famosi della città (il Wat Arun), i mercati galleggianti sono tutti fuori città e se si cerca di visitarne uno più autentico, cosa che cerco di fare sempre quando viaggio, i giorni necessari aumentano e quando di tempo ne si ha poco, qualcosa per strada bisogna lasciare.

Palazzo Reale

Lo so, se avessimo tutto il tempo che vogliamo a nostra disposizione, sarebbe tutto più facile, ma dovendoci spesso accontentare di 10-15 giorni di meritate ferie, è difficile concentrare la visita di un paese intero in così poco tempo. Però sono convinta che Bangkok meriti di più delle 2/3 notti che spesso le si dedica durante i tour “preconfezionati”. Io credo che per ritenersi soddisfatti della visita della città degli angeli ci vogliano almeno 6notti/5 giorni.

Ma allora, come fare a garantirsi il massimo dal tempo che abbiamo? Con qualche piccola accortezza e la parola per me d’ordine: PIANIFICAZIONE.

Dove dormire? Bangkok accontenta tutti i gusti e i portafogli, anche con hotel dignitosi per poche decine di euro a notte. Se è la prima volta nella città e come detto con pochi giorni a disposizione, consiglio di prenotare un hotel nella zona della città vecchia, magari in un hotel con vista sul fiume Chao Praya. Questo vi permette di arrivare comodamente, anche a piedi, al palazzo reale e al Wat Pho. Da lì una breve passeggiata attraverso un mercato di frutta e verdura e potete raggiungere il fiume, prendere una tipica imbarcazione thailandese e traghettare dall’altra sponda e ammirare il Wat Arun. Oppure godervi una mini crociera lungo il fiume per rilassarsi e ammirare la città da un altro punto di vista.

Perchè consiglio questa zona invece che la parte si Siam Square o Silom Road? Perchè la parte della città vecchia non è raggiunta dalla metro, per cui si rischierebbe di perdere molto tempo nel trasferimento (in taxi, in tuk tuk) nel traffico della città.

Imperdibile: a Bangkok ci sono più di 400 Wat (templi – monasteri),impossibile vederli tutti, ma non si può lasciar la città senza aver visto il Wat Pho, con la grande statua del Buddha sdraiato, il Wat Phra Kaew “il tempio del Buddha di smeraldo” considerato il più sacro tempio della Thailandia. Il Wat Arun, nel quartire di Thonburi, caratterizzato da un’imponente pagoda e file di Buddha dorati, animali, giganti, demoni e fiori fatti di ceramica rotta e conchiglie marine. La casa di Jim Thompson, la magione del “re della seta”, completamente in legno teak..si assapora una vita di anni passati. Il mercato di chatuchak, il mercato più grande al mondo, apre solo nel fine settimana, perciò programmate bene la vostra visita a Bangkok per non perdere questa esperienza.

Lo skyline di Bangkok non ha nulla da invidiare alle città occidentali. Salite in cima ad un grattacielo, io ad esempio sono salita sul Baiyoke Sky Tower, ammirate la vastità della città e godetevi un cocktail.

Consigli pratici:

  • Portate sempre con voi uno scialle per coprirvi le spalle nei luoghi di culto, e indossate pantaloni lunghi che vi coprano sotto le ginocchia. Questo per evitare di dover “affittare” i capi all’entrata dei siti.
  • Contrattate: il bello della Tailandia è che si contratta ancora per l’acquisto ai mercati; con sorrisi e allegria. Mi ci divertivo un mondo e ho fatto buoni acquisti, sia per le mie tasche, che sicuramente per quelle del venditore.
  • Spendete in visite guidate: troppo spesso si tende a risparmiare sulle visite guidate: ma capire cosa si sta vedendo e scoprire qualcosa in più sulla cultura del paese che si visita, ripaga di ogni centesimo.
  • Abbiate con voi l’indirizzo dell’hotel dove alloggiate anche con la traduzione Thai: questo aiuterà molto il tassista di turno.
  • Informatevi sul Paese che state visitando: ci sono tanti blog ormai su ogni destinazione. Sulla Tailandia io consiglio: provarci è gratis. Dettagliato, pratico e pieno di spunti “inediti”.

Un pensiero riguardo “Bangkok da visitare…almeno una volta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...